MUD modello unico di dichiarazione ambientale

MUD Modello Unico di Dichiarazione ambientale: cos’è, chi deve presentarlo

Il MUD il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale è un documento necessario per denunciare i rifiuti prodotti dalle attività economiche. Andiamo a scoprire in dettaglio che cos’è il MUD chi deve presentarlo.


Indice


Cos’è il MUD

MUD è l’acronimo di Modello Unico di Dichiarazione ambientale. Si tratta del documento necessario a dichiarare tipologie e quantità di rifiuti prodotti, smaltiti o avviati a recupero nell’anno precedente la dichiarazione.

Per la maggior parte delle attività il MUD da compilare ha la nomenclatura di “Comunicazione Rifiuti”. Come vedremo, per determinate attività che gestiscono particolari classi di rifiuti sono da presentare apposite dichiarazioni con denominazioni differenti.

Soggetti obbligati alla compilazione del MUD – Comunicazione Rifiuti

In particolare, i soggetti tenuti alla presentazione del MUD – Comunicazione Rifiuti – sono:

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti
  • Enti ed imprese produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Sono esclusi dall’obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge n. 221 del 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all’articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell’ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

Leggi anche MUD 2019: Schema riassuntivo del nuovo Modello Unico di Dichiarazione ambientale

I diversi Modelli di Dichiarazione

Per alcune tipologie di rifiuti il MUD ha una denominazione differente con cambiamenti anche per quanto riguarda la documentazione da presentare. A questo proposito sono state stabilite:

  • Comunicazione veicoli fuori uso;
  • la Comunicazione imballaggi (Sezione Consorzi e Sezione Gestori rifiuti di imballaggio);
  • comunicazione rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE);
  • la Comunicazione rifiuti urbani e assimilati;
  • Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).

Leggi anche MUD – Comunicazione Imballaggi e Comunicazione RAEE

Come presentare il MUD

Il MUD dev’essere presentato alla Camera di Commercio competente per territorio, in cui ha sede l’unità locale l’impresa. I soggetti che svolgono attività di solo trasporto e gli intermediari senza detenzione devono farlo presso la Camera di Commercio della provincia nel cui territorio ha sede la Sede legale dell’impresa. Dev’essere presentato un MUD per ogni unità locale che sia obbligata, dalle norme vigenti, alla presentazione del Modello.

La presentazione alla Camera di Commercio competente deve essere fatta per via telematica tramite un apposito portale, utilizzando per certificare l’avvenuta presentazione la firma digitale dell’azienda. Conviene comunque aggiornarsi di anno in anno in quanto le procedure potrebbero cambiare a seguito di interventi legislativi.

Nonostante sia in vigore già da diversi anni, compilazione e presentazione del MUD portano sempre delle incognite e dei rischi di errore da parte di chi non sia del settore.

Se questo articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile, condividilo con colleghi, amici e persone che potrebbero essere interessate. Nel frattempo, se vuoi ricevere mensilmente la raccolta degli articoli pubblicati su Rifiutoo puoi iscriverti alla Newsletter oppure seguire Rifiutoo sui canali social.

Leggi anche le altre notizie