invio MUD telematico

Invio del MUD telematico 2020 in quattro passaggi

Descriviamo in quattro passaggi come inviare il MUD telematico, ovvero il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale compilato digitalmente e spedito online.
Disporre di un software adatto alla compilazione è premessa necessaria a questa azione, ne esistono molti in commercio. Suggeriamo per semplicità d’uso i software in cloud, utilizzabili da qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet.

Indice

Compilare la dichiarazione ed esportare il file

  • Inserire dati e informazioni tramite software che producano un file con tracciato record (file ASCII, che può contenere campi numerici e alfanumerici)
  • Selezionare la/e dichiarazione/i d’interesse
  • Esportare il file da inviare

Più dichiarazioni MUD possono essere contenute nello stesso file, siano queste dello stesso dichiarante o di dichiaranti diversi.
Per ogni Unità locale (UL) vi è un solo MUD indipendentemente dal numero di Comunicazioni che deve trasmettere: poniamo il caso in cui l’UL sia tenuta a presentare sia la “Comunicazione Rifiuti” sia la “Veicoli fuori uso”, il MUD presentato sarà solamente uno.
Il file deve contenere solo UL afferenti alla stessa Camera di commercio, quella territorialmente competente.

Leggi anche MUD Modello Unico di Dichiarazione ambientale: cos’è, chi deve presentarlo

Firma Digitale per inviare il MUD telematico

  • Registrarsi al sito www.mudtelematico.it
    Per chi si fosse già registrato in anni precedenti valgono le credenziali acquisite in passato.
  • Firmare digitalmente il modulo riepilogativo con i riferimenti della/e dichiarazione/i.
    Per applicare la firma digitale si utilizza una carta crittografata (Smart Card o Carta nazionale dei Servizi o Business Key) provvista di certificato di sottoscrizione valido al momento dell’invio, emesso da un’Autorità di certificazione accreditata.

Associazioni di categoria o Consulenti possono inviare il MUD telematico di associati o clienti, previa delega scritta, apponendo cumulativamente, ad ogni invio, la propria firma elettronica. La responsabilità dei dati dichiarati afferisce comunque ai singoli associati/clienti.

Pagamento e Invio

  • Pagare il diritto di segreteria, pari a 15 €.
    I diritti di segreteria versati per la “Comunicazione Rifiuti” di un’Unità Locale sono validi anche per eventuali altre Comunicazioni MUD (come ad esempio “Veicoli fuori uso”) riferite alla stessa Unità Locale, se comunicazioni vengono presentate in concomitanza.
    Il pagamento va effettuato tramite carta di credito, alcune Camere di commercio rendono disponibile il pagamento anche con PagoPA, o con l’Istituto di pagamento InfoCamere (pagamenti.ecocerved.it)
  • Inviare la dichiarazione

Comunicazione semplificata

Possono avvakersi della comunicazione semplificata (MUD Semplificato) i soli produttori iniziali che generano, nella propria unità locale, non più di 7 rifiuti e per ogni rifiuto utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali.
La documentazione potrà in seguito venire trasmessa via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it .
Ecco i passaggi per inviarla:

  1. Compilare la comunicazione con software dedicato;
  2. Stampare la Comunicazione Rifiuti Semplificata;
  3. Firmare, con firma autografa il documento cartaceo della comunicazione MUD;
  4. Trasformare il documento cartaceo firmato in un documento elettronico in formato PDF,
  5. Creare, con scansione, un SOLO documento elettronico in formato PDF, chiamato, ad esempio mud2020.pdf, contenente:
    – La copia della Comunicazione Rifiuti semplificata firmata dal dichiarante,
    – La copia dell’attestato di versamento dei diritti di segreteria alla CCIAA competente,
    – La fotocopia del documento di identità del dichiarante. Questa non sarà necessaria se il file PDF verrà firmato digitalmente tramite firma elettronica;
  6. Trasmettere via PEC all’indirizzo unico comunicazionemud@pec.it il file in formato pdf ottenuto

Ogni mail trasmessa via PEC dovrà trasmettere una sola comunicazione MUD ed avrà come oggetto il solo codice fiscale del dichiarante.

La comunicazione non presentata secondo le modalità sopra descritte non  sarà considerata corretta.

Non è quindi contemplato:

  • Compilare la Comunicazione Rifiuti semplificata manualmente
  • Inviare la Comunicazione Rifiuti semplificata con spedizione postale

Scadenze e Sanzioni

30 giugno 2020: termine per presentare il MUD
29 agosto 2020: entro questa data si va incontro a sanzioni ridotte € 26-160
30 agosto 2020: da questa data si incorre in ammende ordinarie € 2.600 – 15.000

Postilla

Ricordiamo inoltre che:

  • la Comunicazione Rifiuti Urbani assimilati e raccolti in convenzione va presentata, unicamente per via telematica, tramite il sito www.mudcomuni.it;
  • la Comunicazione Produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche va presentata unicamente per via telematica, tramite il sito www.registroaee.it.

Per ogni dubbio sulla compilazione del Modello si veda la scheda sintesi del MUD fornita da ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

Se questo articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile, condividilo con colleghi, amici e persone che potrebbero essere interessate. Nel frattempo, se vuoi ricevere mensilmente la raccolta degli articoli pubblicati su Rifiutoo puoi iscriverti alla Newsletter oppure seguire Rifiutoo sui canali social.

 

Leggi anche le altre notizie